mercoledì 13 aprile 2016

Una bella intervista su Viaggiare Libera

Bella perchè mi ha permesso di spaziare su tanti temi, l'India che ho vissuto, che amo, che non sopporto, che conosco, che racconto nel libro.
Qui l'intervista clicca)



"Le fate del Travancore" vuole essere letteratura narrativa, spensierata e riflessiva, in ogni caso il punto di partenza per una riflessione, una ricerca, ricordi interiori, quasi antropologici, per quanto insaporiti dalla dolcezza dei ricordi, a volte rammentando situazioni estreme, altre gioiose.
Ma questa è l'India, il Kerala, così ve lo racconto, nel libro ci sono sempre spunti di riflessione ma vorrei ve lo godeste nella sua piena spensieratezza di libro narrante.