mercoledì 25 maggio 2016

Il mio libro tra cucina indiana e cultura



Namaskar!
Alla giornata dedicata al cibo del mondo eravamo presenti anche noi con la nostra proposta di cucina del sud (Dosa con coconut chutney) e alcune copie del mio libro “Le fate del Travancore”, dedicato alle donne del Kerala.
Eravamo presenti assieme all’Associazione Tiranga di Bologna assieme agli amici Ana e Iqbal, aprendoci alla cultura peruviana grazie al supporto, anche umano, di Judith, cantatnte e divulgatrice di cultura andina in Bologna.

Una bella giornata che ci ha spiazzato piacevolmente: dopo nemmeno un’ora avevamo terminato le nostre dosa, qualche copia del libro venduta, tanti nuovi amici per testimoniare che cultura interetnica è divulgazione e non auto ghettizzazione.
Peccato che alcune delle più cospicue comunità bolognesi erano assenti ma l’India, grazie a noi ed Ana e Iqbal come presenza rappresentante il Madhya Pradesh del caro Iqbal, erano ben presenti con diversi piatti e il mio libro, una sfilata di moda andina, il canto di Judith e altre nostre proposte culturali.

Io vestito con il mio kurta pijiama, mia moglie Valentina con uno stupendo churidar keralita, Isabel con il suo pijama keralita, tra bindi e tilaka sacro, ci siamo dedicati presenziando con simpatia alla giornata organizzata da AMISS, associazione che dell’integrazione non banale fa la sua politica di lavoro quotidiano.




Davvero una bella sorpresa constatare come le dosa con chutney siano piaciute agli avventori, un piatto per l’Italia desueto che tanto abbiamo amato nel nostro lungo permanere nel nostro Kerala.
Un atto d’affetto, così come il libro da me scritto, tanti pensieri felici e ricordi che aspettano di essere rinnovati in un’Asia che mai smette di affascinarci e richiamarci.
Siamo quasi pronti, fu solo un arrivederci.
Tata Italy, thank you!