lunedì 7 maggio 2018

Un piccolo estratto da 'Le fate del Malabar'



La barca rollava dolcemente sulle onde nervose ma non impossibili: il pescatore era esperto e sapeva quali direzioni e correnti seguire per giungere verso le reti calate quel mattino, lei sapeva, di buon’ora. Non era una zona molto pescosa, ma le correnti dolci e fredde del fiume richiamavano gamberetti che a loro volta attraevano sgombri, cefali, sardine di grossa taglia e piccoli pesci-spada. A volte, avvicinandosi alle barche rientrate al molo, curiosava il pescato e non di rado vedeva piccoli squali martello, mahi-mahi, tonnetti e barracuda, tutte specie ittiche adatte ai curry e agli speziati masala delle cuoche, generose nell’arricchire i sughi dei curry con peperoncino, curcuma, zenzero e altri spezie.